Sviluppi collaterali alle criptovalute

Le potenzialità di questo sistema non si esauriscono solo con il bitcoin, infatti sono molti gli impieghi già sperimentati, in fase sperimentale e molti altri ancora da realizzare infatti, gli esperti, ritengono che nei prossimi 5 anni non solo l’intero mondo dell’economia e della finanza ma anche l’industria e il commercio verrà rivoluzionato da questo sistema. Presto, anche tanti servizi pubblici come: catasto, pra, siae, potrebbero abbracciare questa nuova tecnologia abbassando i costi e velocizzandone le procedure di esecuzione.

Tra i diversi progetti già realizzati e ancora in via di sviluppo vale la pena citarne qualcuno:

  • La Holbertons School of Software Engineering, con sede a San Francisco, utilizzerà questo sistema per autenticare i titoli e i certificati accademici. Tale operazione permetterà di ottenere una tracciabilità del percorso accademico di ogni studente al fine di certificarne i crediti ed il percorso di studi seguito. Inoltre, la possibilità di avere un registro pubblico dei titoli emessi, permetterà di arginare il problema delle false certificazioni1.

  • Follow my vote è un progetto per la legittimazione del voto elettorale, già utilizzato durante le ultime elezioni presidenziali americane, nasce per garantire una maggiore correttezza e trasparenza del conteggio finale delle operazioni di voto, inoltre, grazie all’alto livello di sicurezza del sistema da attacchi hacker permette la conservazione in sicurezza dei registri evitando ogni rischio di manomissione2.

  • Tierion, in collaborazione con Philips e Microsoft si pone l’obiettivo della creazione di data storage distribuiti, ad usufruire del servizio potrebbero essere diversi enti, come anche le istituzioni sanitarie che potrebbero, attraverso Tierion, costruire una rete per lo scambio di informazioni sanitarie tra diverse strutture ad oggi non collegate tra loro3.

  • La fondazione BitGive ha sviluppato un software che attraverso l’uso dei registri pubblici della blockchain sarà capace di tracciare con precisione l’impiego di fondi donati da privati e/o aziende.4

  • Ascribe.io e Recruite Technologies si sono impegnate nello sviluppo di certificati crittografici per l’autentificazione e certificazione dei titoli e dei curriculum, un servizio particolarmente utile nel settore delle risorse umane, la stessa Ascribe.io offre un servizio di tracciabilità del copyright di creazioni digitali, inoltre sarà possibile anche interrogare il sistema per verificare la presenza di prodotti simili o identici e avvisare i legittimi proprietari di un uso improprio del loro prodotto. 5

  • Betvip, è stato il primo bookmaker con regolare licenza ad accettare solo puntante in Bitcoin. Le criptovalute sono un’opportunità per le società di scommesse online perché hanno permesso di raggirare il sistema della tassazione sulle vincite normalmente richieste dai normali circuiti di moneta tradizionale.6

  • Sovrin Network è un’organizzazione non profit con sede degli Stati Uniti si pone come obiettivo quello di offrire il primo sistema per la gestione delle identità digitali distribuite e decentralizzate basato sulla tecnologia Blockchain. Tra i vari partner al progetto Sovrin c’è anche l’italiana InfoCert, una delle principali Certification Authority a livello europeo per i servizi di Posta Elettronica Certificata, Firma Digitale e Conservazione digitale dei documenti oltre che gestore accreditato AgID dell’identità digitale di cittadini e imprese, in conformità ai requisiti regolamentari e tecnici dello SPID (Sistema Pubblico per la gestione dell’Identità Digitale)7.

  • Il progetto Bankera si pone come obiettivo quello di diventare la prima banca dell’era della Blockchain a poter offrire sia i tradizionali servizi bancari che quelli legati al mondo delle criptovalute. Il progetto è l’evoluzione di un servizio già attivo, Spectrocoin, ovvero un exchange già operantivo nel Regno Unito. A partire dal 27 novembre 2017 sarà possibile aderire ad un’offerta iniziale di monete (ICO) con l’emissione di tokens “Bankers – BNK” su blockchain pubblica8.

Questi sono solo alcuni esempi di come potrà essere impiegata la tecnologia Blockchain, ma sono davvero molti i progetti in fase di startup o in via di sviluppo, inoltre anche molti Governi ed Enti Centrali si stanno muovendo per sostituire i tradizionali sistemi di archiviazione con quelli della Blockchain, questo non solo per una migliore condivisione dei dati ma soprattutto per via di una importante risparmio economico e un basso rischio di manomissione da parte di hacker.

 


 

3 Fonte: tierion.com

5 Fonte: ascribe.io

6 Fonte: quotidiano.net

8 Fonte bankera.com




Rispondi

Questo sito web utilizza i cookie e chiede i utilizzare alcuni tuoi dati personali per migliorare la tua esperienza di navigazione.